“Donne in dialogo”: Auser, Cgil e Spi Cgil Como per la Giornata internazionale delle Donne

Auser, Cgil e Spi Cgil Como, in occasione della Giornata internazionale delle Donne, hanno ospitato all’ex circoscrizione 6 di via Grandi 21 “Donne in dialogo”, un pomeriggio di approfondimenti, riflessioni e musica dedicato ai temi al centro della celebrazione dell’8 marzo.

L’iniziativa “Donne in dialogo” ha raccolto una platea numerosa e di tutte le età, con una consistente partecipazione anche maschile, all’insegna della riflessione sul tema centrale della celebrazione dell’8 marzo, la parità tra i sessi.

L’incontro è stato aperto dall’intervento di Vilma Nicolini, Responsabile nazionale Auser per le pari opportunità, che ha condotto una breve analisi sulla situazione attuale del mondo del volontariato femminile e un’approfondita riflessione sul ruolo della donna adulta e anziana. Il dato forse più sconvolgente riguarda la classifica stilata dal World Economic Forum sulle disuguaglianze di genere, dove l’Italia si piazza all’ottantaduesima posizione dietro a Burundi, Mongolia, Mozambico, Uruguay e Perù, solo per citarne alcuni.

L’incontro è proseguito con le parole di Margherita Galimberti, volontaria del Telefono Donna di Como, che ha illustrato ai presenti il processo con cui l’associazione si prende cura delle donne che subiscono violenze e chiedono aiuto all’organizzazione. Un lavoro lungo e prezioso che ha coinvolto nel solo 2017 più di 250 donne nella provincia di Como. L’associazione, oltre al dialogo e al supporto, offre anche consulenza legale e psicologica alle vittime di violenze e mette a disposizione una casa di accoglienza ad indirizzo segreto che dal 2001 ha ospitato 176 inquilini tra donne e bambini, il tutto in totale gratuità.

 

L’intervento di Chiara Mascetti della Segreteria della Camera del lavoro ha posto l’accento sulla percezione mediatica della violenza sulle donne: troppo spesso i casi di violenza vengono relegati ad una sorta di “normalità” o responsabilità della donna stessa, troppo svestita, disinibita, ubriaca ecc.. o sfruttati da xenofobi e forze politiche razziste per creare clamore quando il colpevole è straniero. «L’8 marzo è un punto di partenza» ha affermato la Mascetti, sottolineando quanto sia necessario sensibilizzare sopratutto i ragazzi e le ragazze giovani che, data la grande libertà dei nostri tempi, non si rendono forse conto del fatto che la disparità esiste e che credono erroneamente di aver già raggiunto l’obbiettivo per cui tanto si è lottato e ancora si lotta.

L’ultima parte del pomeriggio ha visto protagoniste le poesie lette da alcuni presenti tra il pubblico e il breve concerto offerto da Luisa Bertoli, soprano, e Beatrice Botta, pianista, della Civica Scuola di Musica Claudio Abbado di Milano. Le due hanno concluso l’incontro con un intenso momento musicale dedicato alle donne compositrici. Le giovani artiste sono protagoniste del progetto “Chiavi di Donna”, un progetto dedicato alla scoperta e alla riscoperta esclusivamente di donne compositrici – per l’occasione sono stati eseguiti brani di Alma Mahler, Marguerite Labori e Pauline Viardot -.

Tutti gli altri video dell’iniziativa sono disponibili online sul canale di ecoinformazioni. [Vincenzo Colelli, ecoinformazioni]

Per chi volesse contattare l’associazione Telefono Donna di Como segnaliamo i recapiti:

Como, via Ferrari, 9: lunedi  dalle 10.00 alle 16.00, martedi e giovedì dalle 9.00 alle 14.00, mercoledi e venerdì dalle 13.00 alle 18.00.

Sito internet: www.telefonodonnacomo.it

Telefoni e fax: Tel. 031.304585, Numero verde 800.166.656, Fax. 031.3109374

Dal marzo 2011 l’associazione risponde anche al numero verde 800.166.656 della Provincia di Como

e-mail: Segreteria: segreteria@telefonodonnacomo.it, Casa di accoglienza: casa@telefonodonnacomo.it

Alle donne che si rivolgono all’associazione sono garantiti anonimato e accesso gratuito, una linea telefonica per avere ascolto e prime informazioni, colloqui con le operatrici, consulenza legale e consulenza psicologica.

Annunci

1 Comment

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...